tear-trace_001
tear-trace_002
tear-trace_003
tear-trace_004
tear-trace_005
tear-trace_traccia

TEAR-TRACE

2018 – in progress

frammenti di stampe fotografiche trovate b/n e colore, carta fotografica fotosensibile lucida

24 x 30,5 cm.

Il verbo Tear-trace viene comunemente usato per esprimere sincera tristezza o sarcasmo riguardo a un problema di poco conto, e si accompagna al gesto del dito che traccia il percorso che una lacrima farebbe lungo la propria guancia. Ma la parola Tear, oltre a significare lacrima, ha valenza anche per strappo, taglio, squarcio.

I frammenti delle fotografie trovate mostrano non solo lo strappo, ma l’atto e la volontà di una separazione; sono brandelli di ricordi che volevano essere dimenticati. Queste immagini incomplete, appoggiate sul foglio di carta fotosensibile, lasciano una traccia nascosta come un’ombra bianca che non ha mai preso luce. Svanirebbe dopo poco tempo se la fotografia non ci fosse più.


The verb Tear-trace is commonly used to express sincere sadness or sarcasm about a minor problem, and is accompanied by the finger gesture that traces the path that a tear would make along one’s cheek. But the word Tear, in addition to meaning in Italian lacrima, also has value for strain, cut, gash.

The fragments of the photographs found show not only the tear, but the act and the will of a separation; they are shreds of memories that wanted to be forgotten. These incomplete images leave a hidden trace resting on the photosensitive paper sheet like a white shadow that has never taken light. It would soon vanish if the photograph was gone.